Samsung Galaxy M21. Best buy o un flop?

Samsung Galaxy M21. Best buy o un flop?

Samsung ha lanciato, dall’inizio del 2020, già qualche smartphone di fascia medio-bassa come il Galaxy A21s e il Galaxy M31 (clicca qui per andare all’articolo). Ma oggi tratteremo insieme il Samsung Galaxy M21, scopriamolo insieme. Vediamo innanzitutto le sue specifiche tecniche. Let’s go.

Specifiche tecniche

GENERALI

Sistema OperativoAndroid 10 Samsung One UI
Dimensioni159 x 75.1 x 8.9 mm
Peso188 grammi

RETE

SIM Nano
HSPA+
LTE
Max Upload Speed 600 Mbps
Max Download Speed 150 Mbps

DATI TECNICI

Processore 4x 2.3 GHz Cortex-A73 + 4x 1.7 GHz Cortex-A53
Chipset SAMSUNG Exynos 9611
64 Bit
GPU Mali-G72 MP3
RAM 4 GB
Memoria (Max) 64 GB
Memoria Espandibile Micro SD Fino a 512 GB

DISPLAY

Pollici 6.4
Risoluzione 1080 x 2340 pixel
Densità Pixel 403 ppi
Tipo Super AMOLED
Colori 16 milioni

FOTOCAMERA e VIDEO

Megapixel48 Mp + 8 Mp + 5 Mp
Risoluzione8000 x 6000 pixel
Fotocamera Frontale20 Mp F 2.2
Video Rec.4K (2160p)
Opzioni Fotocamera Frontale HDR/Face Detection
Videocamera FrontaleFull HD, 30fps

BATTERIA

Tipo LiPo
Ampere 6000 mAh

Caratteristiche

CONFEZIONE

La confezione non è nulla di speciale, infatti contiene, oltre al telefono, un alimentatore da 15 W, un cavetto USB/USB-C e un paio di cuffiette stereo di qualità non eccelsa ma nemmeno scadente, con la possibilità di rispondere alle chiamate grazie ad un tastino sul filo.

DESIGN E HARDWARE

Il Galaxy M21 è realizzato con un buon policarbonato, ma ovviamente non si tratta di uno smartphone leggerissimo, visto l’importante batteria che monta. Il display è l’ormai classico notch a goccia. Molto buono lo slot di espansione che offre non solo lo spazio per due nanoSIM ma anche quello per una microSD. Il lettore di impronte digitali è posizionato sul retro e ha una discreta precisione e velocità. Sempre sul retro abbiamo tre fotocamere e il Flash Led. L’audio è nella media per potenza e qualità per uno smartphone di questa fascia: lo speaker è posizionato sul lato corto inferiore.

AUTONOMIA

Ovviamente l’autonomia è uno dei punti a favore di questo smartphone che vi permette di poterlo usare per arrivare alla fine della seconda giornata lavorativa con un utilizzo medio dello smartphone e completare comunque sempre e comunque un’intera giornata di lavoro anche con un utilizzo intenso. La ricarica non è proprio velocissima, ma poco male visto che non ci sarà bisogno di ricaricarlo spesso.

Conclusioni

In termini di prestazione e costruzione abbiamo davanti un lavoro ben fatto anche se non è ovviamente paragonabile a quelli di fascia alta. Buona la batteria e le prestazioni ma il prezzo è decisamente alto per uno smartphone del genere. Speriamo che il prezzo scenda in fretta.

FONTI:

Sarina

Ciao a tutti, sono Sara. Sono un'amante della lettura e adoro scrivere articoli che non facciano annoiare i lettori. Buona lettura e spero che vi piacciano i miei articoli.

Invia il messaggio