Archivio mensile 19 Marzo 2019

Disney acquisisce la Fox, è ufficiale!

Una notizia incredibile nella giornata di oggi si è finalmente materializzata. La nota casa produttrice, ed ormai impero sotto il punto di vista dei media e dell’intrattenimento, la famosa Disney, è riuscita ad acquisire anche la Fox Corporation. La trattativa stava andando da tempo avanti e dopo un proseguimento a singhiozzo finalmente si è arrivati ad una fumata bianca. Ecco quali sono tutti i dettagli dell’operazione commerciale forse più importante di tutti i tempi sotto il profilo cinematografico.

Disney: i dettagli dell’operazione Fox

A dare l’annuncio dell’acquisizione da parte della Disney è stata proprio la Fox attraverso un comunicato ufficiale Twitter. Non sono ancora note le cifre economiche messe in ballo per completare l’operazione ma sicuramente si parla di centinaia di migliaia di euro. Basti pensare che la Fox è un vero e proprio colosso. Le prime indiscrezioni di questo accordo si erano avute già l’anno scorso. Comunque, si diceva che l’accordo si sarebbe finalizzato entro la fine del 2018. La chiusura è slittata quasi a metà anno, alcuni mesi prima che venga lanciata la nuova piattaforma streaming on demand Disney Plus. Forse non sappiamo se sia stata una scelta strategica, di sicuro da un momento all’altro sarebbe potuto saltare tutto. Ora però, l’acquisto è completato e ciò cambia per sempre l’universo dell’intrattenimento!

Quale novità attendere ora?

Da questo accordo si attendono numerose novità. In primo luogo, l’universo cinematografico Marvel potrà ora includere ufficialmente anche gli X-Men, che per numerosi anni sono stati in mano a produzioni Fox. Poi ci potranno essere altri personaggi all’interno di serie oramai targate Disney come Simpson, Griffin e molti altri ancora. Molto probabilmente tutte o la maggior parte delle serie Fox verrà integrata sulla nuova piattaforma Disney Plus. Infine, sarà possibile vedere anche programmi Disney sui canali Fox, anche se non si conoscono i dettagli di quest’ultimi. Ci si aspetta anche una futura Pay Tv che possa soprattuto far competenza a Sky in Italia per quanto riguarda produzioni cinematografiche e televisive. Che dire, le novità ci sono, basta solo attendere il loro arrivo!

Dominic Thiem trionfa ad Indian Wells

Il torneo di Indian wells si è finalmente concluso. Il primo Master 1000 della stagione è arrivato a concludersi dopo tante sorprese e numerosi colpi di scena. A trionfare non è stato uno dei favoriti, bensì l’austriaco Dominic Thiem. Il talento di Wiener Neustatd ha conquistato quello che è per lui il trofeo più importante per la sua carriera. Ecco qual è il riassunto del suo torneo.

Dominic Thiem: il suo racconto del torneo

Il torneo di Thiem è iniziato in modo convincente. Essendo la testa di serie numero 7 del seeding, ha approfittato del bye per saltare il primo turno. Al secondo turno, Thiem ha incontrato l’australiano Thompson. Quest’ultimo non si è dimostrato un problema per il top 10 dal momento che lo ha superato in soli due set, con il punteggio di 6-4 7-5. Al terzo turno, Dominic Thiem ha eliminato la testa di serie numero 27 del tabellone, il francese Gilles Simon, battendolo con il risultato netto di 6-3 6-1. Agli ottavi di finale, Thiem ha eliminato senza perdere un set il croato Karlovic, che ha stabilito il record di giocatore più anziano ad avanzare in un Master 1000. Il punteggio è stato di 6-3 6-4. Ai quarti, l’austriaco ha approfittato del ritiro di Monfils ed in semifinale ha superato il canadese Raonic.

La finale di Indian Wells

Il titolo era conteso da Dominic Thiem e Roger Federer. Il campione svizzero cercava il 101esimo titolo in carriera. Lo svizzero talentuoso è partito meglio e si è assicurato il primo set per 6-3. Il secondo set ha però visto un dominio di Thiem ed un calo dello svizzero. Risultato finale 6-3 questa volta per il più giovane contendente. Nel terzo set, Dominic Thiem è riuscito a ribaltare completamente il risultato, vincendo per 7-5. Si tratta del primo Master 1000 in carriera per l’austriaco che infrange i sogni di gloria di Roger Federer. Il formidabile atleta adesso sale al 4 posto nella classifica mondiale e diventa uno dei favoriti per l’imminente torneo di Miami.

PlayStation Now è finalmente arrivato in Italia

Uno dei servizi di streaming più famosi e chiacchierati in Italia in questo momento è finalmente disponibile. Si tratta di PlayStation Now un servizio sicuramente innovativo. Dopo mesi e mesi di attesa costante, gli appassionati potranno riuscire a giocare a numerosi videogiochi senza alcuna difficoltà. Scopriamo di più in merito a questo incredibile servizio.

PlayStation Now: cosa include il servizio

In primo luogo, occorre comprendere cosa include il servizio PlayStation Now. Grazie a questo servizio streaming sarà possibile giocare ai titoli usciti precedentemente su PlayStation 2 e PlayStation 3. I titoli sono stati restaurati e possono essere riprodotti anche in qualità 1080p. Comunque, la qualità cambia a seconda della modalità di riproduzione. Infatti, se la riproduzione è streaming, la qualità può scendere fino a 720p, mentre PlayStation Now può anche essere scaricato il gioco sulla console fissa. In questo caso. Non bisognerà più riprodurre online il gioco e non si dovrà compiere neanche la naturale fila per assicurarsi un videogioco.

PlayStation Now: quanto costerà tale servizio?

Il servizio PlayStation Now occorre subito dire che bisognerà assicurarsi l’abbonamento PlayStation Plus. Solo in questo caso si potrà avere completo accesso al servizio su console PS4. Il costo può variare a seconda dell’abbonamento che viene sottoscritto. Se l’abbonamento sarà mensile, allora si parlerà di un costo di 14 euro mensili. Se invece si vorrà sottoscrivere un abbonamento annuale si parlerà di 100 euro all’anno. Si ricorda che il servizio è disponibile anche per PC computer. Naturalmente in quel caso non occorrerà assicurarsi l’abbonamento PlayStation Plus. La rivoluzione Ps Now è iniziata ed è ora di riscoprire quelli che possono essere considerati come i grandi titoli del passato.

Indian Wells: la caduta degli dei

In questi giorni si sta giocando Indian Wells il primo Master 1000 di questa stagione 2019. Sul cemento americano californiano, sono scesi in campo solo i migliori giocatori di tennis al mondo. Le teste di serie sono infatti 32, eppure solo pochi top ten sono riusciti ad arrivare sino agli ottavi di finale. Ecco chi sono coloro che ce l’hanno fatta e chi invece rappresenta le sorprese più belle del torneo.

Indian Wells: i favoriti ancora in gara

I favoriti in gara ad Indian Wells non sono pochi. A guidare il gruppo ci pensa il numero 1 al mondo Novak Djokovic. Il serbo è il favorito numero 1 anche se deve ancora raggiungere gli ottavi. Le colpe non sono sue, dal momento che la sua partita contro il tedesco Kohlscreiber è stata interrotta per pioggia e verrà ripresa solo nella nottata italiana. Subito dopo segue poi Rafael Nadal che ha raggiunto gli ottavi sbarazzandosi dell’argentino Diego Schwartzman. Quello che rischia più di tutti è forse Roger Federer, che al terzo turno dovrà affrontare il connazionale Stan Wawrinka. Appuntamento alle 2 di notte italiane. Gli unici altri 2 top ten rimasti in gara sono l’austriaco Dominic Thiem che agli ottavi se la vedrà con il quarantenne Karlovic e John Isner favorito contro l’argentino Pella.

Indian Wells: le grandi sorprese

Come anticipato, in questo torneo ci sono state anche diverse sorprese. Il numero 3 del mondo Zverev ha perso nettamente per 6-3 6-1 contro il connazionale Struff. Anche il numero 4, il giapponese Nishikori, ha perso contro il polacco Hurkacz dopo una battaglia durata ben 3 set. Perde anche Cilic, contro un ispiratissimo Shapovalov. Deve riconfermare le semifinali dell’anno scorso il canadese Raonic, in rampa di lancio per la nuova stagione. Infine, occhio al francese Monfils e soprattutto al giovane serbo Kecmanovic, alla prima partecipazione al Master 1000 e già riuscito ad arrivare agli ottavi di finale, dove affronterà l’altra sorpresa del torneo, vale a dire il giapponese Nishioka.

Europa League: i risultati degli ottavi

Si sono conclusi i primi ottavi di finale di Europa League. Le squadre in gara erano tutte agguerrite per riuscire a conquistare un posto tra i migliori team d’europa. Le partite che si sono disputate sono riuscite ad essere avvincenti ed entusiasmanti al tempo stesso. Ecco quali sono stati i migliori risultati delle gare di andata.

Europa League: i risultati delle Italiane

Occhio sui riflettori naturalmente alle squadre italiane che risultano essere impegnate in questa competizione. Le uniche due squadre rimaste ancora in gara sono il Napoli, retrocesso dalla Champions League e l’Inter. Per il Napoli c’è stata una sonora vittoria nei confronti degli austriaci del Salisburgo. La partita è terminata con un netto 3-0 ottenuto dai partenopei grazie alle reti di Milik, Fabian Ruiz e lo sfortunato autogol di Onangue. In questo modo il Napoli di Carlo Ancelotti spazza via per un po’ le critiche ed il morale negativo dei suoi ragazzi.

L’altra partita è terminata con un pareggio. Inter e Francoforte si affrontavano, con i tedeschi che fino a questo momento in Europa League avevano vinto ogni partita. Il pareggio alla fin fine sta stretto all’Inter che poteva vincere se Brozovic, non avesse sbagliato un rigore al minuto 22. Il ritorno a Milano per la squadra di Luciano Spalletti, pare essere infuocato.

Europa League, gli altri risultati sorprendenti

Ci sono stati anche altri risultati sorprendenti nella giornata di Europa League di ieri. Ad esempio, gli inglesi dell’Arsenal hanno perso per 3-1 in Francia contro la squadra del Rennes. Molto positiva invece la prestazione dell’altra squadra inglese, il Chelsea che supera per 3-0 gli ucraini della Dinamo Kiev. Vittoria sorprendente per gli spagnoli del Villareal che superano fuori casa 3-1 la corazzata Zenit San Pietroburgo. Vince il Valencia per 2-1 contro il Krasnodar, mentre il Siviglia non riesce ad andare oltre al 2-2 casalingo contro lo Slavia Praga. Vince sorprendentemente la Dinamo Zagabria per 1-0 in casa contro il Benfica.

Champions League: i risultati dei primi ottavi

OFFERTE 1° GRUPPO

FRANCIA

FRANCIA
The Casual Lounge – Vivez des rencontres sensuelles spontanées et sans contraintes

FRANCIA-BELGIO


&nbsp

OFFERTE 2° GRUPPO

&nbsp

FARE ALLIANZ GRUPPO ILY A DESTRA






&nbsp

OFFERTE 3° GRUPPO

&nbsp

FRANCIA

TAUZIET

BE-FR

&nbsp

OFFERTE 4° GRUPPO

&nbsp

FARE ALLIANZ GRUPPO ALT. A DESTRA





FRANCIA

Roger Federer conquista il 100esimo titolo!

Roger Federer ancora una volta ha riscritto la storia di quel meraviglioso sport che si chiama tennis. Il campione svizzero è riuscito a vincere il centesimo titolo in carriera. Occorre quindi ripercorrere il percorso del super titolato tennista, in modo da comprendere come è riuscito a vincere il suo ottavo titolo a Dubai!

Roger Federer: il suo percorso nella finale

Roger ha dovuto affrontare un tabellone abbastanza complicato prima di riuscire ad arrivare meritatamente in finale. Lo svizzero in un primo momento ha dovuto tenere testa al tedesco Kohlscreiber, un vero osso duro sulla superficie di cemento. Al secondo turno poi, Federer ha dovuto battere un altro veterano del circuito, vale a dire lo spagnolo Fernando Verdasco. Sia contro il tedesco sia contro Verdasco, lo svizzero ha ceduto un set. Tuttavia, è riuscito a raggiungere i quarti di finale, dove Roger Federer ha incontrato l’ungherese Fucsovics. In questo caso la vittoria è avvenuta in due semplici set. In semifinale, Federer ha battuto il giovane croato Coric, anche in questo caso in due soli set. In finale poi, lo svizzero si è sbarazzato in due soli set del suo presunto erede, vale a dire il greco Tsitsipas. Il risultato finale è stato di 6-4 6-4.

Federer: finalmente il centesimo successo

Ad oggi, Federer è il secondo tennista più titolato della storia. Prima di lui c’è solo la leggenda americana Jimmy Connors. Servirebbero almeno altri 10 titoli per Federer per riuscire a superare l’americano. Certo, gli anni migliori di Federer ormai sono alle sue spalle. Tuttavia, c’è sempre da sorprendersi dallo svizzero che non vuole proprio saperne di ritirarsi. Gli appassionati del tennis e fan dell’elvetico sperano quindi in un suo ritorno alla vittoria anche nelle prossime settimane, quando verranno disputati i Master 1000 di Miami e Indian Wells.